Welcome

Negli ultimi anni sono cambiate molte cose, il gatto siberiano da perfetto sconosciuto è passato ad essere uno dei gatti in grado di riscuotere maggiore interesse tra i gattofili che ne apprezzano carattere, forza e maestosità oltre al fascino e allo sguardo selvaggio che solo un gatto delle foreste può regalarci. La notorietà ha purtroppo portato alla perdita di alcune peculiarità morfologiche proprie della razza dovute principalmente all'inserimento di nuove linee di sangue rivelatesi qualitativamente inferiori a quelle originariamente presenti.

Ritenendo che non venga dato il giusto risalto a chi per primo, attraverso il proprio meticoloso lavoro di ricerca, ha reso possibile la conoscenza e la divulgazione della razza, abbiamo dunque il piacere di raccontarvi la storia del nostro allevamento.

L'allevamento TAIGA nasce nel 1991 quando Mauro Ferrero e Maria Luisa Mosso si innamorano di una foto apparsa su un mensile dedicato ai gatti attraverso la quale veniva presentato un imponente gattone venuto dalla fredda Siberia.

Da quel giorno cominciarono le ricerche che portarono in Italia la prima coppia di siberiani Vladimir e Lanawara e successivamente nel 1992 la famosissima Quendolina Romanova, tutti provenienti dall'allevamento tedesco Newskiy di Hans e Betty Schultz.

Quendy era un fantastico esemplare che è stata presa ad esempio della razza da note case editrici e che assieme al maestoso Georgey Amursky, il più bel siberiano mai visto in Italia, ha dato alla luce cuccioli di qualità eccezionale dando vita alla miglior linea di sangue attualmente presente nel panorama mondiale che il tutto il mondo ci invidia.


Quendolina Romanova
Quendolina Romanova
Georgey Amursky
Georgey Amursky
 

Tra questi ricordiamo i campioni mondiali Fiodor della Taiga e Eleo della Taiga.

Elleo della Taiga All. Gregory
Elleo della Taiga
All. Gregory
Piodor della Taiga All. Niva
Piodor della
Taiga All. Niva
 

Glinka della Taiga and Grimalkin della Taiga

Glinka della Taiga
Glinka della Taiga
All. Di Sirius Iridum
Grimalkin della Taiga
Grimalkin della Taiga
 

Le altre linee di sangue del nostro allevamento hanno dato vita ad altre due campionesse mondiali:
Fiorella della Taiga ed Elea della Taiga

L’obiettivo dell’allevamento è quello di proseguire questa gloriosa tradizione selezionando esemplari di pura razza e valutando linee di sangue alternative tramite la collaborazione con chi come noi, vuol riproporre un certo tipo di siberiano che nel tempo ha dato così tante soddisfazioni. L’arrivo dalla Russia di Padishah è solo l’inizio di un progetto destinato a migliorare le nostre linee e a inserire sangue nuovo nei siberiani italiani senza andare ad incidere sulle caratteristiche morfologiche dei nuovi nascituri.


M. Ferrero - M. Raschillà